La lettera che ogni ragazza dovrebbe leggere

La lettera che ogni ragazza dovrebbe leggere

violenza sulle donne

Il 25 novembre è la giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Negli ultimi anni sono moltiplicati in modo esponenziale i casi di violenza sulle donne, alcuni finiti nel modo più tragico.

Ultimo caso quello di due mesi fa che ha avuto come protagonista la giovane Desirée: Roma: sedicenne trovata morta a San Lorenzo.

L’Italia sta diventando sempre più sensibile a questo tema e per l’occasione propone manifestazioni e eventi, nelle principali città ci sarà:

a Roma: Non una di meno.

a Napoli: #Svergognati.

a Milano: La città si tinge di rosso.

I modi per far sentire la voce di ogni donna sono molti.

Non a caso a marzo 2017 ho voluto fortemente realizzare l’evento Voce di donna. Trovi le foto dell’evento su facebook: Claudia Busto.

Durante quell’evento mi sono resa conto di quante donne hanno bisogno di essere ascoltate e che qualcuno chieda loro: come stai?

violenza sulle donne

Sai perchè?

Prima di ascoltare gli altri è fondamentale imparare ad ascoltare la TUA voce di donna.

Ti racconto una cosa di me.

Io vado spesso a zonzo da sola 😀

E’ una cosa che mi piace molto fare.

I miei genitori mi hanno sempre lasciata libera. Mi hanno fatto raccomandazioni e so che si preoccupano per me. Questo non li ha mai spinti a tenermi sotto una campana di vetro.

Io quando giro da sola mi sento libera.

Ammetto che alcune volte evito le zone ‘poco affidabili’ a tarda sera.

In ogni caso ho tolleranza zero ogni volta che sento dire:

‘Se l’è andata a cercare’.

Questa è una frase che mi fa ribollire il sangue. Niente può giustificare la violenza sulle donne e spero di non sentirla mai più.

Girare da sola mi aiuta molto ad ascoltare la mia voce di donna.

Un’altra cosa che mi aiuta a farlo è scrivere.

Per questo voglio condividere con te questa lettera.

Anche grazie al tuo aiuto sono certa che arriverà a tutte le ragazze e le donne che hanno bisogno di sentire queste parole.

La lettera che ogni ragazza dovrebbe leggere

Oggi che sei tutta piena di vita

Se sei qui a leggermi è perché il tuo viaggio ha incrociato il mio.

Sono inciampata nel tuo sorriso chiedendomi quale storia nascondesse.

E tu me l’hai raccontata…

Te lo ricordi ancora il sapore di quelle lacrime, ti ricordi ancora come ci si sente senza parole gentili.

I tuoi sentimenti calpestati senza sapere quanto sei fragile anche se da fuori non sembra, eh no, da fuori non sembra mai.

E i pensieri che hai fatto solo tu li conosci, quelli belli e quelli brutti, solo tu li riconosci.

Ti sei guardata allo specchio sperando di vederci un’altra dentro.

E ti sei ritrovata a raccogliere i pezzi di te su un pavimento freddo.

Hai conosciuto tramonti infiniti e albe di un secondo.

Hai maledetto le stelle per l’ennesimo dolore cercando una via di fuga.

Hai capito che vuol dire sentirsi sola in mezzo agli altri, tu, che degli altri non sapevi fare a meno.

Hai camminato all’indietro cercando i passi buoni che hai fatto.

La vita ti ha chiesto tanto, ha bussato con insistenza alla porta della tua stanza.

‘Cosa diavolo vuoi?’ hai chiesto ‘Lasciami in pace’.

E la vita continuava a bussare, aveva cose troppo importanti da dirti per arrendersi.

Per la sua insistenza l’hai lasciata entrare.

Quella vita che c’è sempre stata, di cui ti accorgi per la prima volta, ora.

Per la prima volta rimetti insieme i pezzi di te e te ne prendi cura.

Affidi alle stelle i tuoi desideri, non più le tue paure.

Ti senti forte oggi, oggi che sei tutta piena di vita.

Oggi che sei bellissima capisci che nonostante tutto ce l’hai fatta.

Il vento è gentile con te. Ti accompagna accarezzandoti i capelli e facendoti respirare un po’ di mare.

Un peso sul cuore adesso non c’è più.

Ti sorridono gli occhi e niente è più importante.

Quello che conta è tutto lì, è tutto adesso.

E ti esplode il cuore talmente sei felice e la paura se n’è andata via.

Ha preso il suo posto la gioia, l’amore, l’amore vero.

Ti ricordi? Lo immaginavi quando eri bambina mentre scrivevi sul tuo diario e ci facevi cadere sopra le lacrime.

Te lo ricordi ancora il sapore di quelle lacrime.

Perché certe cose non le dimentichi, semplicemente un giorno cambiano forma.

Oggi quelle lacrime hanno preso la forma dei tuoi sogni.

Oggi che sei più forte.

Oggi che sei tutta piena di vita.

Per condividere la lettera su facebook clicca sull’icona a fondo articolo.

Voglio dirti un’ultima cosa.

La violenza sulle donne è ingiustificata e priva di ogni logica e senso.

Se tu hai la fortuna di avere accanto delle persone che ti amano è l’occasione buona per cominciare a prenderti cura di te.

Ascolta la tua voce di donna, ritagliati anche solo 10 minuti al giorno per te stessa.

Scrivi.

Scrivere ti aiuta a vedere i tuoi pensieri, ti aiuta a comunicare con la donna che è in te.

Solo entrando in contatto con te stessa puoi essere di aiuto alle altre donne che incontri. Quelle donne che forse hanno bisogno di qualcuno che le ascolti, di qualcuno che gli chieda ‘come stai?’.

Per restare aggiornato sui nuovi contenuti ti basta compilare il modulo qui sotto:

Per avere informazioni su un incontro individuale per tuo figlio clicca qui: INCONTRO INDIVIDUALE

Ti aspetto anche sulla mia pagina facebook: Claudia Busto

(foto dal web)
SE TI E' STATO UTILE METTI LIKE E CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie per garantirti una migliore esperienza di navigazione.