Adolescenti social e attualità

Instagram e la circolazione illegale di soldi tra gli adolescenti

Diversi giorni fa mi sono imbattuta in un articolo di Sara Melotti, fotografa e creativa. Sul suo blog ‘Behind the Quest‘ Sara racconta la realtà di Instagram (un popolare social network) anzi, racconta UNA REALTA’, forse quella più nascosta.

Chi mi conosce sa che da qualche anno ho scelto Instagram come canale preferenziale per rapportarmi con gli adolescenti e giovani.

Mi è sembrato il posto più adatto a condividere con loro dei contenuti e passare messaggi che andassero oltre i corteggiatori di Maria De Filippi e i meme.

Ho trovato e trovo ancora tantissimi ostacoli.

Instagram è una vera giungla.

Per farsi notare con degli argomenti che vadano oltre la superficie devi avere molta pazienza e soprattutto devi sapere come stanno davvero le cose.

Qualche ‘retroscena’ di questa realtà già lo conoscevo. Parlo di sponsorizzazioni a pagamento del proprio profilo tramite il social stesso e il vero e proprio acquisto di followers tramite siti esterni. E questo posso accettarlo. Ognuno è libero di spendere i propri soldi come vuole.

Qualcosa però non mi tornava.

Continuavo a chiedermi come fosse possibile che dei profili senza alcun tipo di contenuto coerente, post e foto pubblicate assolutamente a caso, avessero cosi tanta popolarità in termini di followers e like.

So cosa state probabilmente pensando: ‘Che ti frega Cla’?’

instagram e sponsorizzazioni

Il punto è che io uso Instagram come canale per trasmettere dei contenuti che per me hanno valore. E’ un progetto con uno studio dietro, c’è passione e tanto lavoro e quando vedo che ‘il popolo della rete’ premia dei profili privi di ogni logica mi vengono dei dubbi. Parecchi dubbi.

E’ proprio così che sono arrivata all’articolo di Sara, parole che mi hanno aperto gli occhi su una realtà molto più complessa di quello che credevo.

Esistono gruppi su Telegram (un’app di messaggistica simile a Whatsapp) di centinaia e centinaia di persone che si impegnano a commentare e mettere like ai post reciproci per permettere una maggiore visibilità dei loro profili. Si perchè Instagram è ‘meritocratico’: più ricevi commenti o cuoricini nel minor tempo possibile dalla pubblicazione di un post più ti premia con la visibilità.

Una volta raggiunto un numero di followers importante questi profili cominciano a farsi pagare per fare pubblicità ad altre pagine che vogliono crescere.

La cosa pericolosa è che quasi sempre i pagamenti avvengono in nero tramite ricariche di carte prepagate e, peggio ancora, chi si fa pagare a volte è minorenne.

minori e pagamenti su instagram

Perchè mi preoccupo?

Di certo non per il mio numero modesto di followers o di like, io conosco la validità dei miei contenuti e so che chi mi segue è realmente interessato a quello che dico.

Mi preoccupo perchè gli adolescenti possono pensare che questa sia una forma facile di guadagno; guadagno legittimato da un social network.

Penso a quanto la notorietà e il desiderio di emergere stiano rendendo il mondo dei giovani molto più sterile e privo di sostanza.

Credo che stiano scegliendo dei ‘profili social’, degli ‘influencer’, da emulare perchè gli viene mostrata una vita perfetta, una vita ideale, quella che poi a conti fatti non esiste.

Andremo sempre più alla deriva?

Credo di si.

Ancora una volta uno strumento come Instagram è stato ‘manomesso’ e reso funzionale alla pochezza della mente di alcune persone, che purtroppo a quanto pare, sono più di quante immaginiamo.


Se avete interesse a leggere l’articolo completo di Sara potete cliccare qui: Instagram ha creato un mostro.

Ho sempre piacere a leggervi nei commenti e sapere cosa ne pensate.

A presto.

Claudia


Per restare aggiornato sui nuovi contenuti ti basta compilare il modulo qui sotto:

Loading

Per avere informazioni sul primo incontro conoscitivo clicca qui: INCONTRO INDIVIDUALE: come aiuto i ragazzi

Ti aspetto anche sulla mia pagina facebook: Claudia Busto


foto dal web 

Claudia Busto

Sono Claudia Busto, coach per adolescenti. Sostengo i genitori nella crescita dei loro figli dando ai ragazzi degli strumenti concreti per superare gli ostacoli e raggiungere grandi traguardi.

Recommended Articles