Dipendenza da cellulare negli adolescenti: come allontanarli dal telefono senza imposizioni

Dipendenza da cellulare negli adolescenti: come allontanarli dal telefono senza imposizioni

dipendenza da cellulare

Sei già iscritto all’articolo del giovedi? Puoi farlo compilando il modulo qui sotto:

Il mondo cambia rapidamente.

Il progresso ha lo scopo di migliorare e facilitare la vita delle persone.

Gli effetti e le conseguenze a volte non sono prevedibili.

E’ il caso dell’invenzione del cellulare.

Nel 1973 l’ingegnere Martin Cooper usa per la prima volta un cellulare presso la sede Motorola.

Quell’invenzione cambiò significativamente la vita delle persone.

Il cellulare infatti ci ha permesso di:

  • restare in contatto con gli altri anche fuori casa
  • avere uno strumento utile in caso di richieste di emergenza
  • allargare lo spettro del mondo e delle cose che conosciamo

Insieme a questi progressi sono arrivati anche gli effetti indesiderati.

Ogni strumento tecnologico è NEUTRO, significa cioè che puoi scegliere come usarlo.

La teoria non va esattamente di pari passo con la pratica.

Come fa una persona a sapere qual è la soglia da non superare per non cadere in una dipendenza da cellulare?

E’ una domanda complicata, ancora di più se l’interessato è un adolescente.

Come si stabilisce quanto tempo un figlio deve passare con il cellulare e quali sono i contenuti da evitare?

Non è così semplice ma sicuramente la situazione è diventata seria e preoccupante.

dipendenza da cellulare

La nomofobia, o sindrome da disconnessione, è la paura di una persona di ritrovarsi senza rete. La conseguenza è un costante e continuo utilizzo dello smarphone, fino a diventare una vera dipendenza da cellulare.

Sicuramente la dipendenza da cellulare coinvolge gli adulti tanto quanto i ragazzi.

Noi adulti usiamo molto il cellulare, che è diventato essenziale sul lavoro e fondamentale per mantenere un contatto con i figli.

La nomofobia negli adolescenti è qualcosa di molto diverso da quella che potrebbe essere la dipendenza da cellulare di noi adulti. Ti spiego i motivi fondamentali.

Dipendenza da cellulare negli adolescenti: le 3 caratteristiche distintive

PRIMA: SONO NATIVI DIGITALI

Sono chiamati nativi digitali  i bambini e gli adolescenti nati nel boom dello sviluppo tecnologico, in particolare degli smartphone.

Gli adolescenti del 2018 rientrano in questa categoria.

Sono stati infatti dei bambini già a contatto con ipad e smartphone fin da piccoli. Immortalati dalle fotocamere dei cellulari dei loro genitori il primo giorno di scuola anzichè da una macchina fotografica col rullino (tipo quella che ha testimoniato il mio inizio scolastico 😀 ).

La tecnologia è parte del mondo che loro conoscono dalla nascita e di questo non possiamo fargliene una colpa.

Questo ha avuto però conseguenze anche negative sulla vita dei ragazzi.

Io sono nata nel periodo in cui in Italia c’era il boom dei fast food. La moda americana approdò anche da noi e cominciarono a moltiplicarsi Mcdonalds, Burger King e tanti altri.

I panini invitanti e i prezzi contenuti attirarono molti clienti, soprattutto famiglie con bambini.

Negli anni ’90 ci si accorse che era cambiato in modo significativo il modo di vivere e di mangiare dei più piccoli. Si cominciò a parlare sempre più spesso dei rischi dell’obesità infantile e di cibo spazzatura.

Il caso dei nostri adolescenti e dei pericoli della dipendenza da cellulare segue lo stesso schema:

  • ci nasci ed è parte di te
  • ne fai uso
  • rischi di perderne il controllo

SECONDA: I RAGAZZI SONO MOLTO PIÙ BRAVI DI NOI ADULTI AD USARE IL CELLULARE, LO CONSIDERANO ‘UNO DI FAMIGLIA’

Tuo figlio/a usa molto probabilmente il suo smartphone meglio di quanto tu usi il tuo. Questo non ha nulla a che fare con una dipendenza da cellulare. Semplicemente i ragazzi hanno una conoscenza facilitata di questo strumento perchè è per loro famigliare e quindi ne ‘intuiscono’ l’uso.

Ti sarà capitato di rimproverare tuo figlio/a perchè è sempre con il cellulare in mano ma ti sarà anche successo di chiedergli aiuto perchè a te era scomparsa qualche icona sul display.

Cosa c’entra quindi la dipendenza dal cellulare in questo?

Il fatto che per loro sia uno strumento famigliare può diventare un’arma a doppio taglio.

In molti casi il telefono diventa un mediatore delle relazioni con gli amici e con la famiglia, fino ad arrivare a modificare l’intera quotidianità.

Ho letto un articolo su La Repubblica che racconta del pensiero ingannevole che l’uso del cellulare faccia stare meglio i ragazzi, insomma che li renda più felici.

Puoi leggerlo qui: Adolescenti: passare molto tempo sullo smartphone non li rende più felici.

TERZA: CHI E’ DIPENDENTE NON SA DI ESSERLO

Nella dipendenza da cellulare, così come nelle altre, la persona non è consapevole della situazione reale, non pensa di avere un problema. Spesso sono famigliari e amici a farglielo notare, generando anche tensioni e conflitti.

Qualche giorno fa un papà mi chiede: ‘Ma tu insegni anche ai ragazzi a staccarsi da quel maledetto telefono?’

Io ho sorriso ma ho colto perfettamente la preoccupazione di questo genitore.

So che non è l’unico. Probabilmente anche tu hai un figlio/a che passa buona parte della sua giornata con il cellulare in mano.

Quando è il momento di preoccuparsi?

Ti consiglio di monitorare la situazione se tuo figlio/a comincia a:

  • allontanarsi da amicizie, abbandonare un hobby o lo sport, a ridurre le uscite aumentando il tempo che passa con il cellulare
  • dormire di meno, andare a letto molto tardi per stare al telefono, vedendolo visibilmente stanco al mattino
  • usare il cellulare in momenti in cui sarebbe decisamente meglio non farlo, come quando mangia fino ad arrivare a portarlo anche al bagno

Come allontanare tuo figlio/a dal cellulare senza imposizioni

Una premessa: vietare l’uso del cellulare a tuo figlio/a oltre che essere inutile genera solo più tensione tra di voi. Accetta il fatto che il telefono è uno strumento che farà parte della vita di tuo figlio/a.

Vediamo qui di seguito 3 suggerimenti per allontanare tuo figlio/a dal telefono, evitando che l’uso frequente diventi una dipendenza da cellulare.

PRIMO: LO SPORT E’ FONDAMENTALE

Lo sport è l’hobby per eccellenza che permette ai ragazzi di tenere mani, piedi e soprattutto testa impegnata e quindi lontana dal telefono.

Se tuo figlio/a è già appassionato di uno sport continua a sostenerlo. Se invece non pratica sport cerca delle associazioni che organizzano attività per adolescenti (anche non prettamente sportive) che possano coinvolgerlo.

aforismi sullo sport

SECONDO: IL TUO ESEMPIO E’ TUTTO

E’ possibile che quando chiedi a tuo figlio/a di staccarsi dal telefono possa risponderti:

‘Senti chi parla’.

Gli adolescenti sono grandi osservatori. Potresti non renderti conto che anche tu passi molto tempo al telefono.

Tu sei il suo primo esempio.

Se giri per casa con il cellulare in mano ti sarà molto più difficile poi chiedere a tuo figlio/a di non farlo.

C’è anche il genitore che arriva al caso estremo da essere lui stesso a spingere il figlio all’uso del telefono. Ne ho parlato in questo articolo: Da Fabrizio Corona ai Ferragnez, lo sbarco dei figli su Instagram.

TERZO: COINVOLGILO E CHIEDI IL SUO AIUTO

Questa è una cosa che suggerisco spesso ai genitori: chiedere ai figli di aiutarli in qualche attività.

Attenzione, non ti sto chiedendo di impegnare tuo figlio/a un pomeriggio intero per pitturare casa (ma se lo vedi predisposto provaci, una bella imbiancata fa sempre comodo 😛 ).

Se vuoi staccare tuo figlio/a dal telefono deve avere le mani impegnate!

Chiedigli di aiutarti in qualche lavoretto di casa, mentre cucini o fatti accompagnare da qualche parte se ha la patente.

Potresti iniziare con: ‘Dato che da sola ho difficoltà a farlo ti chiedo solo dieci minuti per aiutarmi a….’

E’ vero che i ragazzi oggi sono sempre più attratti dal telefono ma è possibile evitare che cadano in una vera e propria dipendenza da cellulare.

Quando un adolescente è coinvolto veramente da un adulto o da un gruppo di amici la testa non cerca più il telefono perchè è impegnata a godersi quel momento.

LA VITA VERA COMINCIA OLTRE LO SCHERMO

Per restare aggiornato sui nuovi contenuti ti basta compilare il modulo qui sotto:

Per avere informazioni su un incontro individuale per tuo figlio clicca qui: INCONTRO INDIVIDUALE

Ti aspetto anche sulla mia pagina facebook: Claudia Busto

foto dal web
SE TI E' STATO UTILE METTI LIKE E CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie per garantirti una migliore esperienza di navigazione.